Cosa facciamo con il Vostro aiuto   Aiuta A.B.C. Burlo onlus donando il tuo 5x1000  
         
 
 
Sostegno ai genitori
 
A.B.C. nasce prima di tutto per stare al fianco dei genitori dei bambini nati con malformazioni e ricoverati presso l'ospedale "Burlo Garofolo" di Trieste. Infatti, crediamo fermamente che una famiglia serena sia parte integrante della cura, per questo ci impegniamo a offrire tutto l'appoggio necessario per affrontare con serenità i vari momenti delicati della malattia e della cura.
 
Un appartamento per i genitori e un aiuto economico alle famiglie bisognose
 

Appartamento per i genitori

 
A.B.C. mette a disposizione dei genitori provenienti da fuori Trieste, un appartamento per soggiornare durante il ricovero dei loro piccoli. Quest'ultimo progetto nasce con lo scopo di alleggerire economicamente le famiglie che già vivono una situazione di disagio, ma soprattutto di rendere disponibile un luogo in cui i genitori possano sentirsi a casa, avere uno spazio confortevole, possano ricaricarsi e riposare per poter dedicare le loro energie all'assistenza dei propri figli. Uno spazio, insomma, in cui ospitare loro e le loro intense emozioni perché, in fondo, anche in un momento difficile come quello che attraversano i genitori durante il ricovero dei loro bambini, la casa dà sicurezza ed è spazio vitale da vivere da soli o da condividere.

Come sostenere questo progetto
 
Sostegno psicologico
 
Una psicologa retribuita da A.B.C. offre ogni giorno un sostegno psicologico dedito al supporto dei genitori di nascituri affetti da gravi malformazioni sia in fase di diagnosi prenatale che postnatale; l'aiuto rivolto ai genitori è a garanzia di un'adeguata informazione sulla malattia, sulla sua prognosi, di una sua migliore accettazione e una consapevole condivisione del programma terapeutico per il nascituro. La figura della psicoterapeuta è presente già durante l'esame ecografico di diagnosi della malformazione perchè A.B.C. vuole far trovare un supporto pronto all'ascolto fin da subito. In epoca neonatale, quando inizia l'iter chirurgico terapeutico con lunghi e ripetuti periodi di ospedalizzazione, il supporto psicologico dei pazienti e dei loro genitori avviene tramite la presenza dello specialista nei vari reparti, non solo in Diagnosi Prenatale, ma anche in Neonatologia, in Rianimazione e in Chirurgia, laddove i bambini chirurgici vengono ricoverati.

Come sostenere questo progetto
 
  Top Pagina
 
Sostegno alla chirurgia
 
Apparecchiature e crescita professionale
 


Quando i fondi pubblici non bastano, A.B.C. dona apparecchiature necessarie per la diagnosi o la terapia delle malformazioni chirurgiche.

Numerosi sono gli apparecchi acquistati fino ad oggi e altrettanti quelli che sarà necessario acquistare prossimamente.

Inoltre A.B.C. partecipa alla crescita professionale del reparto di chirurgia attraverso l'organizzazione di alcuni congressi e seminari e contribuendo alle spese di aggiornamento del personale.
 
Un reparto a misura di bambino
 
Il progetto "Un reparto a misura di bambino" ha come obiettivo quello di alleviare le sofferenze dei piccoli pazienti ricoverati e creare un ambiente accogliente e allegro dotando il reparto di tutte le attrezzature necessarie per rendere il reparto ancora più ospitale e rispondere così alle esigenze del piccolo paziente che la vive.

I bambini ricoverati in questo reparto devono fare spesso lunghe degenze ed è per questo che A.B.C. vuole cercare di rendere la permanenza in ospedale il più serena e spensierata possibile alleggerendo l'impatto emotivo fatto di ansia e preoccupazione.

Di recente A.B.C. ha decorato il reparto con immagini alle pareti, ha acquistato 10 nuovi televisori con DVD, ha allestito un piccolo angolo giochi e una raccolta di libri a disposizione dei piccoli pazienti.
 
  Top Pagina
 
Sostegno alla ricerca scientifica nel campo della chirurgia pediatrica
 
A.B.C. ha finanziato per tre anni consecutivi una borsa di studio a favore di un ricercatore per l'approfondimento del "metodo Raman" in chirurgia pediatrica, una tecnica diagnostica che ha lo scopo di riconoscere i tessuti sani da quelli malati per permettere ai chirurghi, durante l'intervento, di operare in modo sempre più preciso e meno invasivo.

Inoltre, dal gennaio 2008, A.B.C. si è impegnata a finanziare per tre anni un nuovo progetto di ricerca scientifica sull'assistenza psicologica a genitori e pazienti in caso di intervento chirurgico, con lo scopo di individuare i fattori di rischio che incidono sul rapporto fra madre e figlio nato con malformazioni.

​Dal 2011 A.B.C. finanzia una borsa di studio dedicata ad un ricercatore per lo "Studio del ruolo dei fattori di crescita nelle malformazioni congenite" che ha l'obiettivo di studiare la normale concentrazione di fattori di crescita coinvolti nello sviluppo polmonare, intestinale, della parete addominale e neuronale nel liquido aminiotico umano. I risultati che deriveranno da questo studio contribuiranno da una parte ad una migliore comprensione della modalità con cui hanno origine le malformazioni congenite considerate, dall'altra potrebbero suggerire nuovi indici che potrebbero essere utili nella pratica clinica.
 
  Top Pagina
 
 
 
 
 
         
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web