News  
     
 

Archivio News

2018

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006



 
14/06/2018 | LA VOCE DEI VOLONTARI

Una fioritura che dura tutto l’anno

Artisti, regine di cuori, piccoli eroi: sono solo alcuni dei protagonisti delle storie che Antonella ha avuto modo di incontrare all’interno del reparto di Chirurgia durante le ore che ha trascorso come volontaria con i bambini ricoverati.

Attraverso queste storie, Antonella ci regala una finestra attraverso cui guardare il caleidoscopio di sensazioni e di emozioni che la sua esperienza di volontariato le ha lasciato.


È da poco tempo che sono entrata a far parte della famiglia ABC, per l’esattezza sette mesi. Sette mesi che però hanno lasciato un forte segno dentro di me; sette mesi in cui ho potuto fare tante belle esperienze in reparto e crescere, maturando nuove consapevolezze. Ho imparato a come dare priorità all’ascolto profondo del prossimo e che quel tempo regalato ai bambini ed alle famiglie incontrate in reparto è in fondo poca cosa se paragonato alle emozioni genuine, i grazie ed i momenti preziosi che loro hanno donato a me.

Vi racconterò però più di loro, dei bambini straordinari che ho incontrato perché credo che dando voce a queste esperienze posso, da volontaria, riuscire a trasmettere meglio alcune delle tante belle sensazioni provate.

Come nei pomeriggi trascorsi con Anna (nome di fantasia), ragazzina di sedici anni di Napoli. Con lei ho riascoltato la colonna sonora di Braccialetti Rossi, serie televisiva che tanto le piace, mentre le davo consigli per le sfumature migliori per i suoi dipinti: un Vesuvio in eruzione (una forza della natura come è lei) e poi tanti cuori rossi. Non subito mi è stato possibile entrare con lei in sintonia, ma ricordo con dolcezza quel pomeriggio in cui ha iniziato finalmente ad aprirsi e a raccontarsi di più, soprattutto quando prima di andare via mi ha detto “mi ha fatto piacere passare un pomeriggio con te”.

Vi racconto del piccolo James e dei suoi genitori. Hanno affrontato con determinazione e lottato con il loro piccolo dalla sua nascita, per sconfiggere un maledetto tumore. Li ho visti abbracciare e giocare sorridenti con il loro bambino, anche se stanchi o provati da un’influenza. La stanza numero 3 è diventata il loro nido per un po' di tempo: una lampada per illuminare con colori diversi le notti del piccolo James, la musica di Bach per farlo calmare ed una pantera nera, un peluche ancora per poco più grande di lui, da cui mai si separa. A settembre dovrebbe completare il ciclo di cure e già iniziano a ricrescere i suoi capelli rossi, quasi una promessa di un futuro lucente.

E poi a volte si è tanto fortunati da incontrare persino una regina, di cuori e non solo, che dalla sua sedia riesce a conquistare i volontari, gli infermieri e gli altri bimbi del reparto, portando una folata allegria e lasciando tutti un po' stupiti con le sue battute intelligenti ed un po' irriverenti, che mai ci si aspetterebbe da una bimba di sei anni e che fanno persino arrossire la mamma! Ha proprio un carattere forte e combattente questa piccola, che ha superato tante sfide un po' come Hercules (suo personaggio Disney prediletto e con cui s’identifica) ed ora è ritornata a casa a farsi coccolare dai nonni. 

Ne avrei di storie da raccontare, ma così come faccio con tanti miei amici, rinnovo il mio invito ad avvicinarsi ad una realtà bella e fruttuosa come ABC. È una fioritura che dura tutto l’anno!





..torna alla lista news ›
 
     
  Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo - onlus - Cod. Fiscale 01084150323   Credit: Altamira / Agora Web